L'amica fantasma. La recensione

Postato in #questodevileggerlo!

Che fare quando un'amica non c'è più?

Il banco vuoto in classe, un'assenza pesante sentita da tutti i suoi compagni. Con una eccezione, perché Camilla per Mia è più che presente e continua a parlarle e farsi 'viva' nonostante siano passati due mesi dall'incidente che l'ha uccisa. Ridono, parlano e sparlano di ragazzi, litigano per le piccole gelosie che si creano fra tredicenni, come se Camilla fosse ancora presente in carne e ossa.

 

 

Che si tratti di un fantasma è chiaro a partire dal titolo del romanzo illustrato e che Mia abbia bisogno di superare il trauma emerge con chiarezza dal racconto. Ogni ricordo col tempo tende ad affievolirsi e così Mia a poco a poco cerca di allontanare quella presenza così insistente, però Camilla proprio non vuole saperne di scomparire dalla vita dell'amica e non sopporta di diventare letteralmente sempre più evanescente man mano che i giorni passano.
Un romanzo illustrato sulla forza di un'amicizia più forte di un destino imprevisto.
Per elaborare un lutto serve l'aiuto di tutti e, a volte, anche un piccolo intervento soprannaturale.

#questodevileggerlo! se:

ami storie di grandi amicizie oltre i limiti dello spazio e del tempo

cerchi in una storia misteri ed eventi imprevisti

hai più di 12 anni


Sabrina Rondinelli, L'amica fantasma, Ill. di Andrea Calisi, Pelledoca, 2021, pp. 85, € 18,00

 

Diorama di Pompa Filomena | PI 09681030012 | CF PMPFMN72C6L219N
Privacy policy | Cookie policy